Laghi di Vens

Escursione panoramica appena oltre il confine italiano

vedi immagine

Via degli Alpini

Via ferrata sul Monte Oronaye

vedi immagine

Laghi di Roburent

Escursione sullo spartiacque valle Stura - valle Maira

vedi immagine

Trekking dei 7 colli

Trekking luno uno dei più bei percorsi delle valli Stura/Maira

vedi immagine

Scialpinismo alla Tete de Fer

Gita scialpinistica in ambiente suggestivo appena oltre il confine francese

vedi immagine

Home

Il rifugio della Pace al Colle della Maddalena

 

Il Rifugio della Pace si trova sul confine Italia-Francia lungo la strada statale 21 che risale, partendo da Borgo San Dalmazzo, la bellissima Valle Stura.

rifugio logo

 

La struttura, antico posto di dogana, accoglie oggi gli escursionisti che vogliono visitare il Parco del Mercantour, i motociclisti che vogliono sostare lungo l’affascinante e tortuoso percorso del Colle della Maddalena/Col de Larche, ed è un luogo di partenza pe molte piacevolissime escursioni alla scoperta delle montagne e del paesaggio circostante.

….

Il Rifugio della Pace è aperto tutto l’anno. Riscaldamento, bagni con docce, illuminazione rigorosamente a pannelli fotovoltaici attendono fino a 20 persone, che amino paesaggi mozzafiato, immersi in una natura di grande suggestione.

 

 

Il Rifugio

Storia, Tariffe, Come Raggiungerci, Gallery del rifugio e altro ancora... E' solo questione di un click...

Attività

l Rifugio della Pace ti propone una serie di attività: trekking, mtb, scialpinismo... A te la scelta!!

Eventi

Noia?! Non sai cosa fare o dove andare?? Scopri cosa il Rifugio della Pace ti propone!!

Amici

Naviga attraverso i nostri link sui siti degli amici del Rifugio della Pace

Meteo

Sole?! Pioggia?! O neve??? ...consulta il meteo del rifugio

Contatti

Vienici a trovare o chiedi info...ecco qui come fare!!

.

  • Se desideri vedere le valli, sali sulla cima della montagna; se vuoi vedere la cima della montagna, sollevati fin sopra la nuvola; ma se cerchi di capire la nuvola, chiudi gli occhi e pensa.

    Kahlil Gibran
  • Da quassù il mondo degli uomini altro non sembra che follia, grigiore racchiuso dentro se stesso. E pensare che lo si reputa vivo soltanto perché è caotico e rumoroso.

    Walter Bonatti
  • Ho portato il mio Io sul punto piú alto e lo lascio lassú, l’Io che voglio essere. Scendo con l’Io che sono

    Reinhard Karl
  • Scalare non serve a conquistare le montagne; le montagne restano immobili, siamo noi che dopo un’avventura non siamo più gli stessi

    Royal Robbins
  • Le montagne non sono l’assoluto, ma lo suggeriscono.

    Samivel
  • Lassù provammo quel fascio quasi inestricabile di particolari sentimenti, che si suole chiamare il senso della vetta. Il mondo esterno, l’interno e il cosmico si compenetrano a vicenda.

    Eugene Guido Lammer
  • L’alpinista è un uomo che conduce il proprio corpo là dove un giorno i suoi occhi hanno guardato. E che ritorna.

    Gaston Rébuffat
  • La montagna mi ha insegnato a non barare, a essere onesto con me stesso e con quello che facevo. Se praticata in un certo modo è una scuola indubbiamente dura, a volte anche crudele, però sincera come non accade sempre nel quotidiano.

    Walter Bonatti
  • Il mio zaino non è solo carico di materiali e di viveri: dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi, il mio carattere, la mia solitudine. In montagna non porto il meglio di me stesso: porto me stesso, nel bene e nel male.

    Renato Casarotto
  • Quassù non vivo in me, ma divento una parte di ciò che mi attornia. Le alte montagne sono per me un sentimento.

    Lord Byron
  • La montagna ci offre la cornice … tocca a noi inventare la storia che va con essa!

    Nicolas Helmbacher
  • La montagna è fatta per tutti, non solo per gli alpinisti: per coloro che desiderano riposo nella quiete come per coloro che cercano nella fatica un riposo ancora più forte.

    Guido Rey
  • Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna.

    Walter Bonatti
  • Se desideri vedere le valli, sali sulla cima della montagna; se vuoi vedere la cima della montagna, sollevati fin sopra la nuvola; ma se cerchi di capire la nuvola, chiudi gli occhi e pensa.

    Kahlil Gibran
  • Qualcosa è nascosto. Vai a cercarlo. Vai e guarda dietro i monti. Qualcosa è perso dietro i monti. Vai! È perso e aspetta te

    Rudyard Kipling
  • In cima ad ogni vetta si è sull’orlo di un abisso.

    Stanisław Jerzy Lec
  • Quassù non vivo in me, ma divento una parte di ciò che mi attornia. Le alte montagne sono per me un sentimento.

    Lord Byron
  • La montagna più alta rimane sempre dentro di noi.

    Walter Bonatti
  • A chi mi chiede “perché vai in montagna?” rispondo :se me lo chiedi non lo saprai mai.

    Ed Viesturs
  • Camminare per me significa entrare nella natura. Ed è per questo che cammino lentamente, non corro quasi mai. La Natura per me non è un campo da ginnastica. Io vado per vedere, per sentire, con tutti i miei sensi. Così il mio spirito entra negli alberi, nel prato, nei fiori. Le alte montagne sono per me un sentimento.

    Reinhold Messner